La storia del Circolo Velico Canotieri Intra

Chi siamo

Da oltre cinquant’anni il Circolo Velico Canottieri Intra ASD opera con professionalità ed entusiasmo nella promozione della vela amatoriale e agonistica con scuola vela federale e centro sportivo per meeting tecnici e allenamenti. Dal 2000 la nuova base nautica di Verbania, realizzata con il contributo attivo a guida CVCI, è modello di riferimento del lago Maggiore per lo sviluppo sportivo e turistico della vela. L’impianto sportivo, completamente immerso nel verde, è dotato di un moderno edificio con servizi, spogliatoi, uffici, aula meeting, pontile di approdo e gru di alaggio e un’ampia area all’aperto per attività sportiva, con un’oasi bar-ristoro e una spiaggia per la pubblica balneazione. Uno spazio pensato per offrire a tutti la possibilità di praticare sport e divertimento a stretto contatto con la natura.

1965

Nasce il Circolo Velico Canottieri Intra come società sportiva affiliata al CONI e alla Federazione Italiana Vela, nella sede della Società Canottieri Intra per la passione e la determinazione di alcuni appassionati, che fondano la “sezione vela” con la grande voglia di “uscire in deriva”. Anni che vedono la crescita di giovanissimi velisti capaci di crescere negli anni fino a diventare atleti esperti portacolori del circolo intrese oltre i confini del lago anche a livello nazionale e internazionale.

2000

E’ “Progetto Vela” l’idea innovativa per la realizzazione della nuova base nautica come forma associativa per lo sviluppo di una scuola vela federale con attività sportiva e accoglienza gruppi. Il nuovo impianto sportivo realizzato con Comune di Verbania nell’ambito dei progetti di sviluppo di Unione Europea diventa modello di sviluppo regionale e riferimento sportivo federale.

2005

Il CVCI lancia una nuova sfida con “Verbania Vela”, l’evento con una settimana di regate che “sbarca” in città per unire sport e spettacolo in un “Village Espositivo”. Sei edizioni con raduni sportivi multidisciplinari, tecnologie avanzate ed energie sostenibili, storia e tradizioni del lago. Nasce anche la Maggiore Cup, la sfida “Match Race” dei Circoli e Comuni del lago che in sei edizioni ha visto lo sviluppo organizzativo de “I Circoli del Lago Maggiore”. Il progetto diventa riferimento tra Piemonte, Lombardia e Svizzera.

2013

Prosegue la seconda fase di “Progetto Vela” con la scuola vela giovani e il vivaio giovanile come percorso formativo per supportare la crescita del gruppo sportivo. Un impegno che vede lo sviluppo della squadra agonistica classe Bug per i più giovani e classe Laser per i più avanzati di età ed esperienza. L’organizzazione si dota di allenatori sportivi con i mezzi di supporto in acqua e pullmino per le trasferte. Ha inizio il secondo percorso giovanile che vede la continuità agonistica dei figli di velisti ma anche di nuovi giovani sportivi indipendenti dalla passione di famiglia.

2020

È la nuova era dettata dalla pandemia Covid-19 che destabilizza le attività nel mondo dello sport, del lavoro e delle abitudini di vita. Il CVCI reagisce con una nuova visione e una proposta partecipativa per lo sviluppo di progetti sociali e sportivi. La voglia di ripartire con rinnovato entusiasmo per la vela sportiva ma anche solo per navigare avvia un nuovo modello organizzativo per concentrare le forze dei soci, con passione e competenza, nei “gruppi di collaborazione” che affiancano i settori del Consiglio Direttivo in una gestione condivisa e partecipata del programma. Una storia tutta da scrivere guardando con fiducia oltre l’orizzonte.